Categoria: Testimonianze club

Oltre 200.000 donne si allenano con MRS.SPORTY in tutta Europa!

Carlotta Tagnin: una vita da sportiva

COME SEI VENUTA/O A CONOSCENZA DI MRS.SPORTY? Siamo venute a conoscenza del concept Mrs.Sporty in occasione dell’inaugurazione della palestra pilota di Piazza Carbonari a Milano grazie a mia mamma e a mia figlia Elisa, invitate da  Massimo Puppo, amico e collaboratore Mail Boxes Etc. di famiglia, ora franchisor e titolare del marchio Mrs.Sporty in Italia (GOSPORTY). PRIMA DI APRIRE IL FITNESS CLUB ERI GIA’ IMPRENDITORE? SE SÌ DI QUALI ATTIVITA’? SE NO, DI COSA TI OCCUPAVI? Nella mia vita, prima di aprire la palestra Mrs.Sporty a Bassano del Grappa, sono stata per 30 anni casalinga dedicandomi interamente alla mia numerosa famiglia (marito e 5 figlie). QUANDO E PERCHE’ HAI DECISO DI APRIRE IL TUO CLUB? Nel corso dei primi mesi del 2016, stimolati dalla positiva impressione avuta da mia figlia per la palestra pilota di piazza Carbonari – Milano e spinti dal desiderio di dare a lei, in primo luogo, e alle altre nostre figlie, poi, un’opportunità per il loro futuro, io e mio marito Edoardo (senza il quale nulla sarebbe stato!) abbiamo deciso di abbracciare il progetto. COM’E’ INIZIATA L’AVVENTURA? “L’avventura” ,se così può essere definita, si è presentata fin dall’inizio per tutti i suoi lati positivi  poiché il 17/01/2017, primo giorno d’apertura, abbiamo aperto con 150 clienti e da quel momento  siamo sempre aumentate, di mese in mese, fino ad arrivare alla nostra massima espressione, 470 clienti, nel giro di 3 anni. Il concept piaceva alle donne della nostra zona, i  risultati si vedevano e il passaparola funzionava e funzione tutt’ora! QUAL E’ STATA LA SFIDA PIU’ DIFFICILE? Senza dubbio i mesi trascorsi cercando di sopravvivere durante l’emergenza covid 2020-2021 che però ci ha piegate ma non spezzate. Siamo ripartite perdendo una buona fetta di clienti che hanno accusato il colpo psicologico inferto dall’ incertezza della situazione che abbiamo vissuto, ma molte di loro stanno ora ritornando. COSA TI APPASSIONA DI QUESTO LAVORO? Il costante e stimolante confronto con le diverse dinamiche relative al mondo femminile. Gli obiettivi di ciascuna delle nostre clienti sono una sfida giornaliera che ci tiene vivi, che ci ha dato la forza di tenere duro di fronte alle difficoltà passate e che ci stimola a proporci sempre in maniera un po’ diversa. IN BASE A QUALI CARATTERISTICHE HAI SCELTO LE TUE COLLABORATRICI? Non tutte le nostre collaboratrici sono donne! Le nostre collaboratrici femminili sono personal trainer che vivono quotidianamente le difficoltà di gestione di una “giornata femminile” relativamente alla possibilità di dedicarsi un po’ di tempo e a praticare dello sport. Per questo riescono ad essere d’aiuto a tutte le nostre clienti!  Il nostro Team inoltre è composto anche da una pari presenza maschile.  I nostri personal trainer sono di fondamentale importanza perché la loro presenza, in un  ambiente  femminile, gioca un ruolo di confronto equilibrato nelle diverse dinamiche quotidiane. Senza contare che sanno fare da collante, creare gruppo e trascinare creando complicità, ognuno a modo proprio, le clienti! QUAL’E’ LA SODDISFAZIONE PIU’ GRANDE DI QUESTO LAVORO? Senza dubbio la fidelizzazione di molte di loro che da anni ci rinnovano la loro fiducia. Non ultimo esser riuscite ad avvicinare alla pratica dell’attività fisica un numero molto alto di   donne che non l’avevano mai svolta nella loro vita o che da tempo l’avevano abbandonata per vari motivi. CHE OBIETTIVI HAI PER IL FUTURO DEL TUO CLUB? Sicuramente quello di riportarlo ai livelli pre-covid ma poi anche di essere in grado di proporci, anno dopo anno, in maniera sempre più accattivante nel rispetto delle diverse necessità che si manifestano di volta in volta. E’ un mondo, quello del fitness, che corre velocemente! DAI UN CONSIGLIO A CHI VORREBBE APRIRE UN’ATTIVITA’ COME LA TUA… Il nostro consiglio più sincero è quello di aver la massima fiducia nel format cui ci si affida,di lavorare ogni giorno  col cuore , il sorriso, la sensibilità, la professionalità e la consapevolezza  di chi si interfaccia ogni giorno con una realtà molto delicata … si lavora per il benessere e non ci si può improvvisare. Alle spalle abbiamo una realtà che ci mette a disposizione ogni mezzo per poterci proporre al meglio… il resto lo dobbiamo mettere noi

Leggi Tutto »

Raffaella e Stefano: una coppia a tutto fitness!

1) COME HAI SCOPERTO MRS.SPORTY? In realtà è stato il team di Mrs.Sporty a scoprire noi: mio marito è stato contattato dall’ufficio sviluppo franchising in un momento in cui noi ci stavamo informando su come aprire un’attività commerciale. Sarà stato il destino?! Proveniamo tutti e due dal mondo del fitness and wellness ma non avevamo preso in considerazione l’idea di poter aprire una palestra. Stefano, mio marito e socio in affari, essendo stato direttore di grandi centri fitness per 20 anni, conosceva bene le varie difficoltà del settore, ma poi con Mrs.Sporty abbiamo cambiato idea. 2) PRIMA DI MRS.SPORTY AVEVI MAI PENSATO DI DIVENTARE UN’IMPRENDITRICE? Io tantissimi anni fa ho gestito in prima persona un centro estetico che richiedeva molto impegno e, in particolare, la mia presenza fissa. Quando sono diventata mamma la distanza casa-lavoro era diventata impegnativa e non trovando una persona di fiducia a cui delegare, ho deciso di vendere. 3) QUANDO HAI DECISO DI APRIRE IL TUO CLUB? Dopo tanti anni da gestori di attività commerciali, abbiamo pensato che era il momento giusto per avviare una nostra attività!  4) COM’E’ INIZIATA L’AVVENTURA? Con Mrs.Sporty la prima avventura è stata trovare la location giusta, e ad oggi siamo contenti di aver aperto il fitness club nel centro di Saronno. La scelta dei tre personal trainer che collaborano con noi è stata accurata e mirata in basa a criteri di professionalità, empatia e, perché no, capacità commerciale! Siamo molto contenti del risultato: la nostra clientela oggi ci sceglie perché offriamo un metodo innovativo di approcciarsi all’attività fisica in un ambiente per sole donne, piccolo e confidenziale, dove si è seguite passo per passo per il raggiungimento dei propri obiettivi. e il rapporto umano che si crea è importante. Tutto questo è stato possibile anche grazie alla formazione del nostro team, presso la sede centrale di Mrs.Sporty. 5) QUAL E’ STATA LA SFIDA PIU’ DIFFICILE? Abbiamo aperto il Club a pochi passi dall’obiettivo prefissato. Con grande entusiasmo, dopo pochi mesi, è iniziato un buon passaparola e questo aspetto ci ha confermato che stavamo lavorando bene con un servizio di qualità per le donne. Purtroppo, ci siamo trovati a dover affrontare la ben nota pandemia da Covid-19 e siamo stati costretti a chiudere per tre mesi. Grazie a Mrs.Sporty Italia, che si è da subito attivata con allenamenti online ed altre attività strategiche, siamo riusciti a mantenere i contatti con le nostre clienti supportandole in un momento molto delicato. La risposta positiva delle clienti ci ha spinti a continuare a lavorare con entusiasmo. La riapertura, come per tutti, non è semplice, ma continuiamo a offrire sempre la migliore esperienza di allenamento per le donne. 6) COSA TI APPASSIONA DI QUESTO LAVORO? Amiamo l’idea di aiutare le nostre iscritte a migliorare il loro stile di vita attraverso l’attività fisica e l’alimentazione; sia per prevenzione che per benessere psico-fisico. E’ fondamentale anche l’aspetto umano che si instaura: siamo contenti che siano nate anche delle amicizie nel Club! 7) IN BASE A QUALI CARATTERISTICHE HAI SCELTO LE TUE COLLABORATRICI? Da settembre abbiamo ampliato i nostri servizi così da poter offrire un’esperienza a 360 gradi alle nostre iscritte. Mrs. Sporty non è un centro fitness come gli altri: da noi trovano veri professionisti. 8) CHE OBIETTIVI TI SEI DATA PER IL FUTURO? Quando abbiamo aperto, il nostro obiettivo era aprire un altro Club entro i due anni. Dopo il Covid-19 abbiamo necessariamente dovuto riorganizzare l’assetto puntando ad ampliare il brand all’interno della community di Saronno come Fitness Club dedicato alle donne. 9) DAI UN CONSIGLIO A CHI VORREBBE APRIRE UN’ATTIVITA’ COME LA TUA Aprire un’attività come Mrs.Sporty è sicuramente una bellissima esperienza: consiglio di scegliere in maniera attenta location e personale, di affidarsi alla formazione di Mrs.Sporty Italia e di essere molto presenti nel Club.

Leggi Tutto »

Roberta: da trainer ad imprenditrice

1) COME HAI SCOPERTO MRS.SPORTY? Ho scoperto questo mondo inizialmente per pochi minuti e senza successo tramite Fabio, il precedente Club Manager, che era alla ricerca di una trainer da inserire nel proprio Team. Sono stata contattata da lui circa 7 anni fa con esito negativo in quanto gli orari di proseguimento degli studi per la laurea magistrale in Scienze Motorie non combaciavano con le sue richieste. Poco tempo dopo sono stata io a presentarmi al Club per poter svolgere ore di tirocinio obbligatorio per potermi laureare. E da qui è nata la love story!! Una storia d’amore iniziata come tirocinante, proseguita come dipendente e conclusa infine come imprenditrice! 2) PRIMA DI MRS.SPORTY AVEVI MAI PENSATO DI DIVENTARE UN’IMPRENDITRICE? Mai avrei pensato di diventarlo! Non è mai stato tra i miei programmi!! Forse perché ancora sono giovane?? 3) QUANDO HAI DECISO DI APRIRE IL TUO CLUB? L’idea mi è bazzicata per la testa circa 3/4 anni fa quando ancora ero dipendente nel mio attuale Club! Dopo un anno mezzo non so esattamente cosa sia successo tra i mei pensieri ma mi sono detta: “è arrivato il momento… lo sento!”. Avevo tante idee, tanta voglia di crescere e di realizzarmi e sapevo che questo posto mi avrebbe dato molte soddisfazioni! Volevo farlo mio. 4) COM’E’ INIZIATA L’AVVENTURA? E’ stato un percorso un po’ particolare… Inizialmente volevo aprire un Mrs.Sporty tutto mio, partendo da zero, ma dopo quasi un anno di ricerche il destino mi ha riportata dal “primo amore”. Ho fatto la proposta per rilevare l’attività e cosi da settembre 2019 è iniziata ufficialmente la mia carriera da imprenditrice. 5) QUAL E’ STATA LA SFIDA PIU’ DIFFICILE? I tre mesi di chiusura forzata a causa del Covid sono stati una vera sfida! Ma li definirei una “preparazione” alla vera sfida che dovrò affrontare da settembre insieme al mio Team. Eravamo molto vicine al nostro primo obiettivo e questa situazione ci ha fatto tornare indietro mese dopo mese. Quindi si, la sfida più difficile deve ancora arrivare, e sarà lì che dovrò rimboccarmi le maniche e ricominciare tutto da capo. Ma niente mi ferma!!! Questo periodo di lockdown mi ha permesso di scoprire una forza che non credevo di avere e in gran parte anche grazie al supporto e lavoro con il mio Team e alle clienti che hanno partecipato attivamente alle lezioni online, sostenendoci e ringraziandoci per tutto quello che stavamo facendo; quindi un grazie di cuore anche a loro. 6) COSA TI APPASSIONA DI QUESTO LAVORO? Come dice Confucio… “fai quello che ami e non lavorerai un solo giorno della tua vita”. Questo per dire che ho l’onore e la fortuna di amare il mio lavoro, perché ho la possibilità di aiutare moltissime donne nel raggiungere il proprio obiettivo o semplicemente farle stare bene, in un ambiente piccolo, caldo, raccolto, piacevole, dove possono sentirsi a proprio agio e poter intraprendere un percorso con la propria trainer, il tutto trasmettendo gioia, passione ed impegno da parte di tutte noi. Per ciascuna di noi è come essere a casa! 7) IN BASE A QUALI CARATTERISTICHE HAI SCELTO LE TUE COLLABORATRICI? Avendo rilevato l’attività ho avuto la fortuna di continuare con loro! Siamo un bel team nato anni fa e così continua il nostro percorso insieme!! 8) QUAL E’ IL PUNTO DI FORZA DEL TUO TEAM? Sicuramente siamo un team unito e questo credo sia uno dei punti fondamentali che ci consente di intraprendere lo stesso percorso con impegno e passione! Questo permette anche di aiutarci l’una con l’altra e di avere io stessa un aiuto da parte loro nelle diverse sfumature che richiede questo lavoro consentendoci quindi di essere ancora più forti! Inoltre, una delle cose più belle è che ciascuna di loro ha il proprio punto di forza, ognuna diverso dall’altra ed è fantastico poterli unire e renderli ancora più intensi! 9) CHE OBIETTIVI TI SEI DATA PER IL FUTURO? Vorrei trovare presto la mia stabilità, messa a rischio in questi ultimi mesi di Covid. Quindi ora come ora mi focalizzo su obiettivi a breve termine. Però, se dovessi pensare al futuro, sicuramente vorrei arrivare all’obiettivo finale (in termini numerici) che mi sono posta con questa attività… poi chissà, magari potrà nascere un secondo Club? Magari in un’altra città o da un’altra parte del mondo? Tutto può succedere negli anni, e sono pronta ad accogliere tutto ciò che di positivo la vita mi può presentare 10) DAI UN CONSIGLIO A CHI VORREBBE APRIRE UN’ATTIVITA’ COME LA TUA Sicuramente grande passione, impegno e sacrificio portano, con un po’ di pazienza, a grandi soddisfazioni! Ma questo è possibile se si seguono i consigli e direttive della sede! Ogni Club ha una sua coach di riferimento, una sorta di guida personale che ti accompagna in tutto il percorso! Anzi, approfitto dell’occasione per ingraziare di cuore Erica, sempre pronta e disponibile

Leggi Tutto »